E adesso la pubblicità

D: E’ più naturale… (sorpresa) Sig. Lopez! E’ strano vederla qui.
U: Vorrei sapere… quando la banca le ha dato quel prestito per aprire il suo salone di parrucchiera, le ha chiesto la carta di identità?
D: Sì
U: Ma quel documento dice che lei è un uomo
D: Sì
U: E glielo hanno dato lo stesso?
D: (annuisce)
U: E’ la stessa banca che mi ha concesso un prestito per comprare l’auto… Questo mi ha fatto pensare… E mi ha incoraggiato per venirle a chiedere perdono per averla trattata cos’ male per tutto questo tempo… Per non averla saputa trattare. Prenda questo (le dà una ballerina in legno intagliato), la conservi.
D: E’ per me?
U: Mi perdoni.
D: (commossa) Mille grazie, Sig. Lopez.

Se vuoi condividere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*