Amore, amore immenso

Chi mi conosce sa che sono una che non sopporta le feste commerciali, quelle nate con l’unico scopo di rimpinguare i conti delle aziende. E chi mi conosce bene sa anche che sono conscia del fatto che San Valentino è forse quella che è più caratterizzata in tal senso, con buona pace di fiorai, delle pasticcerie e dell’azienda produttrice dei tubi stellati.

Ciò nonostante San Valentino è per me una eccezione importante, un evento che sento mio e che mi riempie il cuore. E’ la mia festa, forse l’unica che considero veramente tale.

Perché è la festa dell’Amore, quello con la A maiuscola. L’Amore vero, gratuito, che ti ingolfa l’anima e ti da la forza di macinare, giorno dopo giorno, una vita difficile da vivere.

E’ vero, lo ammetto: sono innamorata, innamorata cotta. Se mi osservano con attenzione, non è difficile scorgere dei cuoricini rosa girare attorno alla mia testa. Un evento tipico degli innamorati freschi freschi: cosa che io sono, condividendo la mia anima solo da poche migliaia di giorni. Sono innamorata pazza del mio Amore, della mia compagna, della persona che riempie le mie giornate e da un senso alla mia vita.

Amore, ti voglio bene, un bene immenso.

Voglio gridarlo al mondo perchè tu sappia quanto tu sia importante per me.

E dato che spesso, forse troppo spesso, mi coglie quella incapacità di esprimere i miei sentimenti, voglio urlare a tutti che tu sei l’unica ragione della mia vita.

Grazie di ogni secondo che hai dedicato alla mia persona.

Grazie per capire i miei limiti e le mie debolezze.

Grazie perché ti accontentarti di quel poco che sono in grado di darti.

Grazie per essere sempre al mio fianco e di supportarmi, anche se forse a volte puoi non rendertene conto.

E scusami per i miei limiti. So bene di essere inadeguata al mondo in cui vivo, ma questo è sono quella che sono, nonostante i miei sforzi.

Grazie, Amore immenso!
Il tuo cuore alberga nel mio.

Se vuoi condividere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*